SEO: i rischi dietro ai Domini Recuperati

SEO: i rischi dietro ai Domini Recuperati

Recuperare domini scaduti e riportarli a nuova vita è una delle tante tecniche usate da chi si occupa di posizionamento sui motori di ricerca.

I vantaggi del poter usare i domini recuperati per lanciare un sito stanno nel profilo di link che in alcuni casi risulta ben strutturato e di alto valore. In alcuni casi recuperare un dominio consente di “ottenere” link da siti molto autorevoli a cui non si potrebbe mai arrivare in modo naturale o da siti i cui link si acquistano a peso d’oro.

Con la sola spesa del dominio, 10 euro, ci si puo’ aggiudicare un profilo link dal valore “figurativo” pari a migliaia di euro ed in alcuni casi “inestimabile” perchè linkato da siti istituzionali o altro.

Il caso dell’ex sito di un noto politico

Tra i vari domini scaduti che ogni giorno analizzo mi è saltato agli occhi l’ex dominio della campagna elettorale di un noto politico nazionale

Si tratta del dominio usato per una campagna elettorale

Dominio lasciato scadere e quindi nuovamente libero nel mercato

Ho oscurato il nome ma di tratta di un politico ancora in attività e noto a tutti

Ottimo Profilo di link

A prima vista il profilo di link potrebbe risultare ottimo con link da Sky, Money, TPI ecc

Numerose testate online che in passato linkavano soprattutto il programma politico/elettorale.

Considerando la difficoltà nell’ottenere link da tali testate online si potrebbe esser tentati da registrare il dominio e lanciare un nuovo sito web sopra così da ottenere subito il boost.

Tuttavia l’analisi non si puo’ fermare qui…

Amara Sorpresa

Il mio campanello di allarme in realtà si accende fin da subito nell’analisi del profilo di link, molto interessante nella parte alta ma costellato da alcuni siti spam nel fondo, un primo segnale che il sito potrebbe esser già stato riregistrato in passato ed usato come trampolino per attività di spam.

E la conferma arriva con l’analisi delle anchor text

Tra le varie anchor tradizionali e legate al tema del sito originale si manifestano delle anchor tipiche di una chiara attività spam postuma (qui perfino esplicitate dalla parola spam).

Questo più di altri è il segno che in gergo il dominio è stato “bruciato”, ovvero che dopo la naturale scadenza del sito originale qualcun altro l’ha registrato per usufruire del buon profilo link per condurre attività spam o attività SEO molto aggressive e spesso non consentite.

La Conferma da Archive.org

Chi si occupa di SEO ogni giorno passa all’analisi del sito successivo ma alcuni, ingolositi dai link delle testate giornalistiche, potrebbero rimanere e valutare l’acquisto del dominio.

Ad ulteriore conferma della problematica arriva in nostro aiuto archive.org che ci consente di vedere cosa ha ospitato un determinato dominio in passato, ed ecco la sorpresa(conferma)…

A fine 2020 il sito ospitava in home una pagina spam, a conferma che l’analisi del profilo di link era corretta.

Passare oltre

In passato alcuni mi hanno chiesto se in questi casi la presenza di link spam possa NON rappresentare un vero ostacolo.

Nei fatti la presenza di link spam e l’uso in passato del dominio per attività spam non sempre pregiudica per sempre il futuro di quel dominio, tuttavia senza ombra di dubbio il rischio di portare a casa un risultato negativo è molto alto.

Consideranti i tempi della SEO non è il caso di impegnarsi nel registrare un dominio del genere, caricare contenuti, lavorare all’ottimizzazione onpage ed attendere 2-3 mesi per vedere l’assenza di movimenti incoraggianti.

I rischi non finiscono qui…

  • Rischi legali

Prima di registrare un dominio ci si dovrebbe porre il rischio legale dell’azione che stiamo per compiere. In alcuni casi si rischia di poter usare brand di aziende o nomi di persone, politici, autorità ecc

  • Rischi legali legati allo storico

Capita di trovare domini fantastici che dopo una accurata ricerca possono tuttavia essere legati a vicende spiacevoli del passato, in questo caso si rischia di riportare in vita siti web che avevano chiuso per motivi ben precisi

Un esempio sono le aziende chiuse perchè legate a vicende malavitose ecc

Valutare ogni aspetto

L’analisi e la scelta legata alla possibilità di registrare un dominio scaduto deve essere ben ponderata.

Come spiegato non ci si puo’ limitare alle apparenze ma va controllato ogni dettaglio così da non buttare via nemmeno un ora del nostro lavoro futuro e soprattutto evitando di ritrovarsi tra le mani una patata bollente.

Rimane una strada ancora valida ma solo se i domini vengono recuperati e fatti rinascere secondo metodi precisi, però questa è un altra storia…

Comments are closed.